Il museo di Kecel

Facebooktwitterlinkedin

Kecel (pron.: Chèzel), a sud di Budapest,  è una piccola cittadina che ospita una tra le più grandi esposizioni di materiali bellici prodotti dall’ex-Unione Sovietica. E quando si dice “grande” si intende qualcosa come tre ettari di terreno ricoperti con una moltitudine di mezzi allineati ordinatamente.  L’ingresso costava, nel 2011, solo 1500 Forint (circa 5 euro).

Raggiungerlo non è difficile. Partendo da Budapest si punta a sud  percorrendo l’M5 fino a Kecskemét, per poi svoltare verso Kecel  oppure l’M61 fino  al nuovissimo ponte a Dunaùjvàros, per poi dirigersi sempre su Kecel. Sono meno di 150 km. Se avete un satellitare  o una carta geografica è meglio.

Kecel 039

Kecel 002

Kecel 019

Tra i materiali  esposti  si trovano  diversi T-34/85 (uno di questi è stato “tagliato” in alcuni punti per consentire la vista delle parti interne) , T-54 , BMP-1, PT-76, SA-2 Guideline, SA-4 Ganef, SA-5 Gammon, SA-6 Gainful, SA-9 Gaskin, lanciarazzi  Frog e Scud, semoventi di artiglieria tra cui un M-109 americano, ZSU-23/4,  ZSU-57/2, BTR-60, pezzi anticarro, obici  e numerosissime artiglierie antiaeree da 37, 57 ed 85 mm.

Kecel 007

Kecel 005

Kecel 003

Kecel 004

Il Vega in tutta la sua imponenza:

Kecel 010

Sono inoltre esposti molti  sistemi radar  e diversi posti di comando mobile.

Kecel 008

untitled 2

Vi è persino un missile balistico. La foto non rende bene le enormi dimensioni dell’RT-23 (SS-24 Scalpel) vicino all’ingresso. Un missile proveniente dall’Ucraina e consegnato a Kecel nel 2005.

8

Buona la dotazione di velivoli con MiG-15, 17, 19, 21 e 23, addestratori L-29 ed L-39, Yak-11 e persino un Draken. Tra gli elicotteri sono visibili i Mi-1, Mi-2, Mi-8 e Mi-24.  Sotto le ali dei velivoli si trovano vari  missili aria-aria (RS-2, R-3, R-23), aria-superficie e un raro esemplare di pod ECM.

Kecel 023

untitled

untitled 9

Kecel 026

Kecel 024

Kecel 036

Kecel 030

Una sezione interna coperta permette di visitare materiali storici della prima e seconda Guerra Mondiale oltre a innumerevoli (e fatti male, forse frutto di qualche donazione privata) aeromodelli di tutte le epoche.  Una parte dell’incredibile, numerosissima, mostra di aeromodelli:

173

181

179

Kecel 041

E altri mezzi…

133

untitled 12

134

Kecel 037

untitled 7

untitled 6

Certo vi è anche qualche nota dolente: non vi sono cartelli esplicativi, così un non-competente non ha idea di cosa stia osservando.  A questo dovrebbe sopperire una coppia di addetti che sarà ben felice di riempirvi la testa di  nomi e termini tecnici…In ungherese.  Nella parte interna un errore: la foto di un semovente M-107 da 175mm, definito come M-198 da 155 mm.

Per visitarlo tutto servono almeno due ore. E’ aperto  dalle 8 alle 16, tutti i giorni.

Kecel 018

 

Facebooktwitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *